Mille Petali
Benvenuto tra Mille Petali!



 
IndicePortaleCalendarioFAQCercaRegistratiAccedi
Luglio 2018
LunMarMerGioVenSabDom
      1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031     
CalendarioCalendario

Chi è online?
In totale c'è 1 utente in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 1 Ospite

Nessuno

Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 21 il Sab Dic 21, 2013 4:19 pm
Ultimi argomenti
» cannoli di sfoglia
Dom Ott 24, 2010 4:51 pm Da Luna

» Snobismo
Dom Ott 24, 2010 4:18 pm Da franca

» dolci per halloween
Sab Ott 23, 2010 8:07 pm Da Luna

» Un blog ricco di idee sfiziose
Ven Ott 22, 2010 1:06 pm Da franca

» Interventi Fai da Te
Gio Ott 21, 2010 11:37 pm Da Flooriloo

» Cartolina
Gio Ott 21, 2010 11:23 pm Da Flooriloo

» Londra
Gio Ott 21, 2010 10:19 pm Da Flooriloo

» Stuzzicadenti
Gio Ott 21, 2010 10:16 pm Da Flooriloo

» bellodelledonne
Gio Ott 21, 2010 9:24 pm Da Ospite


Condividi | 
 

 La Salvia

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Alvie
Admin
Admin
avatar

Femmina Cancro Serpente
Messaggi : 638
Compleanno : 29.06.65
Località : Milano
Umore Positivo

MessaggioTitolo: La Salvia   Ven Set 03, 2010 2:45 pm

Ultimamente, sarà l'età, comincio ad avere qualche problema di "scalmane", dicono sia presto...ad ogni modo queste ci sono...così ho ascoltato quanto appreso da mia madre che mi ha consigliato un decotto di salvia alla sera prima di coricarmi...
Così sono andata in esplorazione nel web...sapevo che la salvia avesse parecchie proprietà, ma davvero non immaginavo tanto! Da un forum celitoco (di cui riporterò in calce l'indirizzo) ho trovato una scheda meravigliosa che vi ripropongo:

Salvia in latino significa "salvare", le proprietà benefiche attribuite alla pianta, sono così numerose che i Greci, i latini e più recentemente la scuola medica di Salerno la consideravano la panacea universale. Nelle foglie di salvia è possibile isolare due categorie di composti chimici: la componente fissa (flavonoidi, fenoli, acidi ossitriterpenici, diterpeni, tannini catechici, ecc.) e la componente volatile (alfa e beta-pinene, canfene, beta-mircene, alfa-terpinene, limonene, eucaliptolo, gammaterpinene, linalolo, ecc.).
L'utilizzo più specifico della salvia è correlato alla sua proprietà antisudorifera. Tale attività è dovuta al tuione, un componente della frazione volatile, che paralizza le terminazioni nervose periferiche delle ghiandole sudorifere ed inibisce la sudorazione, qualsiasi sia la sua origine. La salvia presenta attività antispastica, può favorire la secrezione della bile, è ipoglicemizzante ed antibatterica.


DESCRIZIONE: appartiene alla famiglia delle Labiate, che comprende circa 750 specie. Il nome deriva dal latino salus salvus, salute e in buona salute, sano, con riferimento alle sue riconosciute proprietà curative e medicamentose, fiducia che ha mantenuto inalterata nel tempo. L’uso della salvia è datato fin dall’antichità, la Scuola di Salerno denominava questa pianta Salvia salvatrix. È originaria dell’Europa meridionale, in particolare nella regione mediterranea, viene anche coltivata commercialmente in vari paesi. Cresce da 30 a 70 cm, fino a 800 m. Tutte le varietà di salvia sono estremamente aromatiche e la salvia officinalis di cui ci occupiamo, con le sue varietà di colori, ha grande importanza anche nell’alimentazione.
PARTI UTILIZZATE: foglie prima della fioritura, sommità fiorite.
PRINCIPI COSTITUENTI: olio essenziale, flavonidi, acidi fenolici, sostanze estrogene, tannini.
PROPRIETÀ: tonico generale, antisettico, antispasmodico, antisudorifero, diuretico, emmenagogo, ipoglicemizzante. È consigliata in caso d’asma, infezioni alla bocca, della gola e delle vie respiratorie, influenza, raffreddore, eczemi, piaghe, ulcere, dermatiti, per regolazzirare il ciclo mestruale, irrigazioni vaginali, per alleviare i disturbi della menopausa, contro la frigidità e l’impotenza, il nervosismo, per stimolare la digestione e calmare gli attacchi di diarrea, contro il tabagismo, la melanconia e la depressione. DA EVITARE: non dovrebbero essere assunte da donne in gravidanza o durante l’allattamento. Si consiglia di non assumere salvia per lungo tempo, o di abusarne con dosi massicce poiché contiene sostanze tossiche dell’assenzio ed è controindicata agli ipertesi e agli epilettici.
RACCOLTA-CONSERVAZIONE: le foglie da usare fresche sono raccolte dalla primavera all’autunno. Quelle da essiccare sono raccolte prima della fioritura. Vanno essiccate lentamente per mantenere il profumo ed evitare che marciscano. Si conservano in recipienti a chiusura ermetica. Secondo alcuni si conservano bene anche con la surgelazione.

PREPARAZIONI
Infuso: 20 g di foglie secche in un litro d’acqua bollente, coprire, lasciare in posa per 10 minuti, filtrare e bere.
Decotto: bollire per qualche minuto in una tazza di latte un cucchiaio di foglie secche sminuzzate, filtrare e bere.
Vino: macerare per 10 giorni 60 g di foglie in un litro di Marsala secco, meglio se vecchio, filtrare e conservare in bottiglia scura e luogo fresco.
Tintura, olio essenziale: si trovano in erboristeria o nelle farmacie con reparto erboristico. L'olio essenziale va usato con parsimonia: non superare mai le 3 gocce sciolte in un cucchiaino di miele, di tintura non più di 20 gocce tre volte al giorno.
In aromaterapia è usato maggiormente l’olio di salvia sclarea, poiché non è presente l’alta percentuale di tujone che è sostanza tossica.
SALUTE
Asma, laringiti, infezioni della bocca (gengiviti), stomatiti ed afte: usare l’infuso di salvia freddo per fare sciacqui. L’operazione va ripetuta più volte al giorno.
Dermatiti, ulcere, eczemi, piaghe in genere: applicare sulle parti interessate compresse preparate con il decotto.
Influenza e disturbi della gola, raffreddori, apparato respiratorio: una tazza di decotto due o tre volte al giorno dolcificato con un poco di miele.
Regolarizzazione del ciclo mestruale: una o due tazze d’infuso due o tre volte al giorno.
Irrigazioni vaginali: in caso di leucorrea fare sciacqui con un decotto composto da un pugno di fiori e foglie di salvia essiccate per litro d’acqua. Filtrare e usare tiepido.
Eccessiva sudorazione: una tazza d’infuso una volta al giorno. Nel caso di sudorazioni e vampate da menopausa, bere due bicchierini d’infuso in due ore, quotidianamente.
Per stimolare la digestione e calmare la diarrea: dopo un ricco pasto prendere una tazza d’infuso o bere un bicchierino di vino alla salvia. In caso di diarrea bere una tazza di decotto.
BELLEZZA
Tonico astringente: 4 cucchiai di salvia essiccata in 4 cucchiai di alcol etilico a 45°, o vodka, macerare per 2 settimane. Filtrare, sciogliere un quarto di cucchiaio di borace in 3 cucchiai di amamelis, unire 10 gocce di glicerina, l’alcol alla salvia e travasare in bottiglia con tappo sottovuoto. Agitare prima dell’uso. È adatto a tutti i tipi di pelle.
Maschera di bellezza per pelli grasse: frullare due manciate di foglie fresche e tre cucchiai di foglie secche con un po’ d’acqua minerale. Per rendere più solida la maschera aggiungere un po’ di farina di mandorle o argilla. Applicare e tenere per 20 minuti, sciacquare con acqua tiepida.
Normalizzare i capelli secchi: dopo l’ultimo risciacquo, versare sui capelli un decotto ottenuto con 3 cucchiai di salvia essiccata per un litro d’acqua, filtrare e aggiungere un bicchiere di aceto di mele. È consigliato per chi ha capelli scuri.
Tintura per capelli scuri: versare sui capelli un decotto ottenuto con 50 g di foglie essiccate per litro d’acqua e bollito per 20 minuti. L’effetto di scurire i capelli si ottiene con la frequenza delle applicazioni.
Pulizia dei denti: una foglia di salvia passata sui denti li pulisce, li sbianca rendendoli brillanti.
ALTRI USI: in cucina è un aromatizzante per carni grasse, selvaggina, per zuppe, verdure, formaggi, burro, aceto, per farcire polli e tacchini, per le cipolle, con la zucca, frittate, pane, pizze. Le foglie di salvia passate nella pastella e fritte sono una leccornia.
È usata anche per tenere lontane le tarme dagli armadi e proteggere i tessuti.
LINGUAGGIO DEI FIORI: è considerata la pianta dell’immortalità, poiché le si riconoscevano poteri per confrire la longevità.
ANEDDOTI E CREDENZE: si dice che la salvia sia una delle piante preferite dalle api, che sia a torto non riconosciuta come pianta ornamentale. Nel Medioevo le levatrici la usavano per favorire le contrazioni uterine durante i parti laboriosi. Proprio per questa sua caratteristica, non è consigliata alle donne in gravidanza. Sempre secondo le tradizioni, era utile contro i morsi di serpente. Alcuni detti popolari vogliono che nelle case dove la salvia cresce bella e forte sia la moglie a spadroneggiare, mentre se la pianta di salvia che si ha in giardino muore, gli affari andranno male.
Si pensa che, come il rosmarino, stimoli la memoria e sia utile per il cervello in genere, un tempo era usata per alleviare le emicranie croniche.
www.celticworld.it/sh_wiki.php?act=sh_art&iart=394
Torna in alto Andare in basso
http://millepetali.forumattivo.com
Luna
Corolla
Corolla
avatar

Femmina Bilancia Dragone
Messaggi : 261
Compleanno : 19.10.64
Umore malinconica

MessaggioTitolo: Re: La Salvia   Ven Set 03, 2010 4:22 pm

Mia nonna mi ha insegnato questa bevanda che aiuta il fegato (magari quando si ha nausea o digerito male o anche come rimedio ad una serata dove si ha bevuto un bicchiere di troppo).
Bollire mezzo litro di acqua, spegnere il fuoco e mettere in infusione per dieci minuti alcune foglie di salvia, alcuni rametti di rosmarino e una scorza di limone.
Filtrare e a piacere zuccherare.
Ottima anche d'estate fredda!

Torna in alto Andare in basso
Alvie
Admin
Admin
avatar

Femmina Cancro Serpente
Messaggi : 638
Compleanno : 29.06.65
Località : Milano
Umore Positivo

MessaggioTitolo: Re: La Salvia   Ven Set 17, 2010 8:29 am

Carina...scusa, non l'avevo vista e non deve essere male, anche perchè le erbe menzionate sono di facile coltivazione!


Torna in alto Andare in basso
http://millepetali.forumattivo.com
Anthea
Germoglio
Germoglio
avatar

Femmina Leone Serpente
Messaggi : 85
Compleanno : 31.07.65
Località : lombardia
Umore sorridente sempre

MessaggioTitolo: Re: La Salvia   Sab Set 25, 2010 5:40 pm

Va molto di moda usare la salvia fritta in : aperitivi, antipasti e con le carni grigliate.



Torna in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: La Salvia   

Torna in alto Andare in basso
 
La Salvia
Torna in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» *Pomodori verdi sott'olio

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Mille Petali :: La Lavanda :: I fiori aiutano :: Le Tisane-
Vai verso: