Mille Petali
Benvenuto tra Mille Petali!



 
IndicePortaleCalendarioFAQCercaRegistratiAccedi
Dicembre 2018
LunMarMerGioVenSabDom
     12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31      
CalendarioCalendario

Chi è online?
In totale c'è 1 utente in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 1 Ospite

Nessuno

Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 21 il Sab Dic 21, 2013 4:19 pm
Ultimi argomenti
» cannoli di sfoglia
Dom Ott 24, 2010 4:51 pm Da Luna

» Snobismo
Dom Ott 24, 2010 4:18 pm Da franca

» dolci per halloween
Sab Ott 23, 2010 8:07 pm Da Luna

» Un blog ricco di idee sfiziose
Ven Ott 22, 2010 1:06 pm Da franca

» Interventi Fai da Te
Gio Ott 21, 2010 11:37 pm Da Flooriloo

» Cartolina
Gio Ott 21, 2010 11:23 pm Da Flooriloo

» Londra
Gio Ott 21, 2010 10:19 pm Da Flooriloo

» Stuzzicadenti
Gio Ott 21, 2010 10:16 pm Da Flooriloo

» bellodelledonne
Gio Ott 21, 2010 9:24 pm Da Ospite


Condividi | 
 

 La Scozia

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Alvie
Admin
Admin
avatar

Femmina Cancro Serpente
Messaggi : 638
Compleanno : 29.06.65
Località : Milano
Umore Positivo

MessaggioTitolo: La Scozia   Gio Set 02, 2010 11:08 pm

Guardando dal finestrino le campagne inglesi mi apparivano come sempre adorabili, campi coltivate ben allineati, qualche casetta caratteristica qua e là, la tranquillità classica della pianura britannica...poi un avvicinarsi di nuvole...dal finestrino dell'aereo sembrava di volare sopra un piumone bianco...stavamo volando sulla scozia...riuscirà questo pilota a "tagliare" questo piumone?...poi, il paradiso...subito dopo il bianco delle nuvole un'immensa distesa verde e quando dico verde, dico proprio verde, come lo smeraldo! immensità verde...ho avvertito immediatamente un tuffo al cuore...atterraggio perfetto...e sorpresa! Il sole!!!
Dopo il recupero bagagli molli (in camper ci avevano sconsigliato le valigie dure per problemi di spazio), recuperiamo anche Gary che doveva consegnarci il camper...lui era di fretta...e così siamo corsi praticamente al parcheggio...primo inconveniente...avremmo dovuto accompagnarlo alla stazione, che si trova nel centro di Edimburgo...ecco fatto mi dico...abbiamo fatto di tutto per evitare il centro città con il camper ed invece...ci porta alla stazione, ci saluta e se ne va! Cioè, ci molla nel mezzo del festival di Edimburgo con un camper, con la guida a sinistra, lungo 5 metri e mezzo!!! tomtom alla mano cerchiamo di uscire da questa benedetta gabbia di matti...e ci riusciamo...in periferia troviamo un piccolo autogrill e decidiamo di cominciare a fare qualche provvista spesa...prendiamo fiato per il percorso da Edimburgo, ci fumiamo 3 sigarette perchè nel camper non si fuma, cerchiamo il bagno per evitare già di usare il nostro che per altro volevo assolutamente disinfettare...già perchè il camper ci è stato consegnato in uno stato pauroso! e così riprendiamo il percorso...ecco...cominciano a stagliarsi le pianure, le colline, le casette di pietra scura...oddio che meraviglia...verso mezzogiorno ci fermiamo in un park & drive, ossia una specie di grande autogrill dove anche i camper possono trascorrere la notte...entriamo nel banco informazioni ed incontriamo la prima di una fila di persone meravigliose che abbiamo incrociato in questa terra stupenda...una vecchietta al banco ci regala (e per gli scozzesi questo termine è davvero anomalo!) una piantina con tutti i campeggi della scozia...bingo!!! Puntiamo il primo...arriviamo...è stupendo! Immensi spazi, fiori ovunque, ci lanciamo alla reception dove una signora ci avverte che il camping è pieno, ma ci dà il nominativo di un altro posto, a Denny...dobbiamo tornare indietro di un paio di miglia...ma si può fare...e qui approdiamo...
<p align="center"></p>
contenti, attacchiamo immediatamente il camper all'elettricità per non consumare ulteriormente la batteria e ci "piazziamo"...attorno a noi solo campi...distese infinite di campi...
<p align="center"></p>
siamo stanchi...un po' per il viaggio, un po' per l'esperienza camper, un po' perchè scopriamo che fa effettivamente freddino...
<p align="center"></p>
Come prima sera abbiamo bisogno un pub caldo...che ci faccia assaggiare la birra scozzese e ci propini una pie (tortina) di carne decente...così decidiamo di incamminarci tra le campagne...attorno a noi...non c'era anima viva...o meglio, solo pecore, mucche, tori, cavalli...e basta! seguendo le indicazioni della signora del campeggio proseguiamo certi di trovare ciò che da lei ci era stato indicato...ma nulla! Ci fermiamo a chiedere ad un fattore...e ci dà come segnalazione una mezzora di camminata prima di arrivare ad un pub...non c'è problema ci diciamo...e cammina, cammina...ad un certo punto, il fattore ci raggiunge con la macchina e ci chiede se vogliamo un passaggio...saltiamo sulla vettura e questo comincia ad andare, velocità spropositata, per miglia e miglia...e tutta in discesa...comincio a chiedermi come faremo a ritornare...ci lascia in un pub, entriamo al caldo, già pronti ad assaporare qualche specialità locale! Niente!!! In quel pub non si mangiava!!! Si beveva solo!!! Torniamo con tanta buona volontà e pazienza al campeggio a piedi...ridendo per i vitellini che ci guardano al nostro "muggire", risate a non finire...arriviamo...e preparo un piatto di pasta (di quelle in busta)...niente male tutto sommato...bagni graziosi, puliti, vezzosi da morire...e precipitiamo nel sonno più profondo...cioè più profondo...nel mansardato non si dorme così bene...sembra di essere in una bara...hai il soffitto a 30 cm dal viso...sveglia all'alba (mia)...piove...fantastico, siamo qui per questo mi dico...nel giro di un paio d'ore smette di piovere, e noi riprendiamo la nostra strada...e ricomincia l'ansia da guida...destinazione Stirling. Cittadina meravigliosa, ben curata, graziosissima!!! Molliamo il camper in un parcheggio a ore e ci incamminiamo su su su su su verso il castello (la scozia è tutta salite e discese e le strade sono fatte di grossi sassi...per l'occasione indosso scarpe da tennis...mi dico, è meglio!)...
E saliamo al castello...da cui si gode di una vista meravigliosa...prime due cartoline acquistate...ho deciso di acquistarle in ogni luogo dove ci fermeremo...
<p align="center"></p>
I castelli hanno più o meno un costo fisso, 9 sterline a testa...a parte quello di Edimburgo che costa 14 sterline...
Dopo averlo visitato...ricominciamo la discesa...scattiamo foto, ridiamo, guardiamo con stupore...ci fermiamo incantati qua e là, siamo tutti e tre felici a mille, aggiungerei...decido di attraversare la strada per guardare oltre un fiumiciattolo...vedo il marciapiede e parto decisa verso l'altro lato della strada...non vedo il secondo marciapiede...la caviglia si piega verso l'interno...sento un bel "crac"...e mi accascio...porcaccia la miseriaccia mi dico (ho usato altri termini, giuro), si è rotta...mi si annebbia la vista, un po' per lo spavento, un po' per il male, un po' per la pressione bassa...mi risollevano i miei due cavalieri...non riesco a camminare...un male cane! mi devo sedere perchè vedo tutto a pallini...dopo qualche minuto riesco a riprendere fiato e lentamente, aggrappata a ricky...arriviamo in un pub...dove ci sediamo per pranzare e chiedere del ghiaccio...la caviglia comincia a prendere le dimensioni della gamba dell'elefante...una vera delizia...sostenuta da ricky e lory che mi confortano assicurandomi che non è rotta...dopo pranzo, raggiungiamo il camper...il male è alle stelle, ma decidiamo di proseguire verso Perth...
<p align="center"></p>
Torna in alto Andare in basso
http://millepetali.forumattivo.com
Alvie
Admin
Admin
avatar

Femmina Cancro Serpente
Messaggi : 638
Compleanno : 29.06.65
Località : Milano
Umore Positivo

MessaggioTitolo: Re: La Scozia   Gio Set 02, 2010 11:09 pm

Arrivati nella cittadina, decidiamo di non fermarci in un campeggio, ma di parcheggiare on the way, sulla strada, per poterci godere un po' i vari localini (solitamente i campeggi sono abbastanza distanti dalle località)...dopo aver chiesto ad un vigile, parcheggiamo nell'unico parcheggio dove un veicolo delle nostre dimensioni riusciva a starci (biciclette sul retro comprese)...parcheggiamo davanti ad un night club...sorridiamo pensando che dopo i silenzi dei campeggi, ci sarebbe stato da ridere quella notte...ceniamo in un pub...ritorniamo a fatica al camper, ma il dolore alla caviglia aumenta...e continua a gonfiarsi! Impostiamo il tomtom e dopo aver chiesto conferma a dei passanti ci catapultiamo al pronto soccorso di Perth. Arriviamo ed immediatamente veniamo ricevuti da una gentilissima infermiera che come tutti coloro che abbiamo incrociato, aveva un sorriso rassicurante...dopo avermi chiesto come mi ero fatta male, mi ha pregato (pregato!) di attendere in sala d'attesa...Ho atteso una mezzora e mi ha ricevuto il medico. Gentilissimo, delicatissimo...che mi ha accompagnato a fare la lastra. Anche qui il massimo della gentilezza...con la ragazza che mi doveva fare la lastra, che mi chiedeva se potevo girare il piede da una parte piuttosto che dall'altra per meglio farmi la lastra! (avete presente in Italia???)...ritorno dal medico che dopo aver fatto accomodare me e ricky ci comunica la bella notizia...nessuna frattura, ma il legamento è partito...mi bombarda di farmaci, mi obbliga a 24 ore di immobilità (in un camper è tutto dire...) e mi spiega la ginnastica che devo fare giornalmente...
Ritorniamo al camper ed andiamo a dormire in un autogril...parcheggiando tra i vari camion...io sdraiata nel letto di lory perchè non potevo fare scalette varie...piede sollevatissimo e comincio con tachipirina 1 g (4 volte al giorno)...piombo in un sonno incredibile...il giorno seguente decidiamo di cercare un campeggio perchè dietro richiesta del medico, se la caviglia si fosse ingrossata ancora avrei dovuto tornare...
Troviamo un bel campeggio (anzi trovano perchè io con tutti sti farmaci dormivo sempre!) con dei cavalli...il proprietario si ostinava a parlarci in gaelico...non vi dico quando ricky gli ha detto che ero amante della musica celtica...lì si è davvero scatenato! Siamo rimasti in questo camping 2 notti...
Già il giorno seguente stavo molto meglio e così la mattina del terzo giorno siamo ripartiti...alla volta di Scone Palace, posto splendido, dove i re di Scozia venivano incoronati. Il palazzo è ancora abitato e quindi abbiamo potuto visitare solo una piccola parte dell'edificio...ma i parchi attorno, i prati, le collinette, i boschi attorno ci hanno davvero aperto il cuore...
<p align="center"></p>
Una mattinata di acqua intensa...ed appena il sole si nascondeva dietro alle nuvole, la temperatura si abbassava parecchio..., ma ciò che ci circondava era così imponente che non si sentiva neanche il freddo!
<p align="center"></p>
Risaliamo sul camper parcheggiato nella zona pullman prima che ci chiudessero ogni via di uscita e partiamo alla volta di Glamis Castle...il castello più infestato della Gran Bretagna! Che emozione ragazzi!!!
<p align="center"></p>
Il più bel castello che abbia mai visitato...e ne ho visitati parecchi...
Anche questo abitato, ma con la possibilità di visitare una gran parte...pranzo nelle vecchie cucine del castello (freddo polare), ed entrati, cominciamo a salire e scendere scale a più non posso...visitiamo la cappella dove spesso e volentieri il fantasma di una dama viene a pregare...abbastanza inquietante il tutto...
Scale ed ancora scale ci conducono in un salotto, tuttora in uso dai proprietari, dove il fantasma di un bimbo fa sentire i propri passetti durante la notte...ma anche durante il giorno, perchè pare che anche qualche turista l'abbia sentito (non in occasione della nostra visita)...pare che il bimbo che era piccolino, fosse un vero monello e così il padre per punizione lo fece sedere in un angolo della stanza e lì lo lasciò tutta la notte...al mattino fu ritrovato morto...
Siamo scesi fino alle prigioni...avete presente il Machbet di Shakespeare? Quella era più o meno la stanza in cui era ambientata una scena del dramma...bene, pare che dall'esterno si noti una figura di donna che guarda dalla finestra di questa stanza e spesso ci sono stati incidenti d'auto all'esterno...proprio per questo motivo...insomma una bella scarica di adrenalina questo castello....
Usciamo...e la pioggia grazie al cielo aveva smesso...così saltiamo sul camper (io ho saltato su un piede...)...
e partiamo per Dundee...vogliamo vedere il mare...le strade si stringono...il tomtom, ci sta facendo fare dei percorsi un po' azzardati, ma proseguiamo...
Arriviamo a Dundee! Il Mare del Nord!!! Che emozione!!! Ma la cittadina è un disastro, un caos infernale...non troviamo neanche dove parcheggiare per fare due miseri passi e così arrabbiati (si fa per dire), decidiamo di proseguire sulla costa...ed arriviamo a Carnoustie...
<p align="center">[IMG][/IMG]</p>
Torna in alto Andare in basso
http://millepetali.forumattivo.com
Alvie
Admin
Admin
avatar

Femmina Cancro Serpente
Messaggi : 638
Compleanno : 29.06.65
Località : Milano
Umore Positivo

MessaggioTitolo: Re: La Scozia   Gio Set 02, 2010 11:09 pm

Carnoustie è un piccolissimo paesino sulla costa orientale, davvero grazioso, ben ordinato e come sempre coloratissimo di fiori...guardate un po'...
<p align="center"></p>
Il campeggio è proprio alle porte del paesino ed il tempo per raggiungerne il centro a piedi è di circa 10 minuti...quindi, non appena piazziamo il camper e dopo una chiaccherata simpatica con il vecchietto che lo gestisce...ci precipitiamo in spiaggia...certo non con costumi e parei, ma ben attrezzati con maglioni e giacche!
Decidiamo di fermarci anche qui un paio di notti, perchè nei nostri viaggi arriviamo sempre nei vari paesi attorno alle 5 e così non riusciamo mai a vedere i negozi aperti! Gia perchè i negozi in Scozia chiudono alle 4!!! E d'altro canto tenete conto che nei ristoranti la cucina chiude solitamente al massimo per le 8!...
Nel pub dove ci rifugiamo a cenare la prima sera, al tavolo a fianco ci sono quattro "ragazze", già proprio come noi! con la loro bella bottiglia di vino che se la raccontano...sorridiamo e per un attimo mi viene in mente un possibile salotto del tè scozzese...tutte sposate, ma si godevano il loro paio d'ore di risate e chiacchere felici e contente! Erano bellissime!!! Proprio come lo siamo noi quando ci si riunisce!
Chiaccherando qua e là ci viene sconsigliato di proseguire la costa per raggiungere Aberdeen che a detta di tutti non ha niente di interessante da visitare e così puntiamo verso nord...Inverness...
La strada è bellissima, tagliamo in due la Scozia in pratica...distese collinari, montagne più alte...un vero paesaggio mozzafiato, con fiumiciattoli, e via discorrendo...e gli occhi ed i pensieri si perdono in tutto quel verde...la temperatura nel frattempo diventa un tantino più rigida...
<p align="center"></p>
Ci fermiamo per la strada a mangiare un panino (loro hanno quasi solo tramezzino...avete presente quelli che ricordate per tutto il resto della giornata???), e notiamo immediatamente che sulla passerella in legno che ci permette di raggiungere il bar ci sono un'infinita di strisce in metallo chiodate...devono essere per il ghiaccio ci diciamo...
Raggiungiamo Inverness e ce ne innamoriamo immediatamente. E' una città vera e propria, stupenda, ordinata, pulita e non chiassosa più di tanto. L'unico sottofondo che rimane è il suono continuo delle cornamuse a cui noi sorridiamo ogni volta ripensando a quel comico di Zelig che ripropone la stessa melodia con l'aggiunta di "grande mago!" (non so se ricordate...)
Troviamo il campeggio proprio in città e proprio per questo è molto meno pulito degli altri e soprattutto meno curato...ci dispiace un po', ma la fortuna di essere vicini alla località da visitare compensa l'averlo trovato così scadente...Per raggiungere il centro percorriamo un sentiero stupendo che attraversa il fiume che poi si getterà nel Loch Ness...
<p align="center"></p>
E' un percorso chiamato Il Serpente...proprio perchè a forma di serpente, si trova in un bosco verdissimo e costeggia il fiume...la passeggiata che stiamo facendo, su questo lato del fiume si chiama Lady Walk (la camminata della Lady), molto "pittoresco"...con panchine che sembrano di pizzo e lampioncini ovunque.
<p align="center"></p>
La prima tappa? Un negozio che vende pile (leggi pail!)...io e Ricky ne compriamo immediatamente un paio, consci che i maglioncini da noi portati qui non sarebbero potuti bastare!
Cerchiamo di visitare il castello, ma non appena raggiunto scopriamo essere diventato sede della polizia e quindi...non visitabile, ma da qui riusciamo ad avere una visione totale della città...
<p align="center"></p>
Rientriamo alla sera in campeggio per preparare una bella pastasciutta tipicamente italiana...il nostro è l'unico camper che emana profumo di soffritto!
In questo campeggio incontriamo persone speciali...
Seduti fuori dal camper io e Ricky stavamo chiaccherando e ci si avvicina un ragazzo (circa 22 anni) che ci chiede se è possibile mettere in carica il suo cellulare nel nostro camper, noi problemi non ne abbiamo perchè siamo collegati alla corrente del campeggio, lui chiede dapprima se ci deve pagare, poi contento ci spiega che è in gita con dei boyscout e lui ne è la guida, viene dall'Austria. Dopo un'ora, viene a riprendere il proprio cellulare...Alla mattina del giorno seguente sentiamo bussare alla porta del camper...è lui! Con un vassoio farcito con dei muffin enormi ai mirtilli! Ma che carino ci diciamo...
Un'altro incontro dolce è stato una mattina...ricordo che ero già seduta fuori dal camper alle 6, perchè in quel letto mansardato proprio non riuscivo a dormire di più...diluviava nel vero senso della parola e vedo avvicinarsi una signora con una ragazza che avevo visto il giorno precedentemente in una tendina lì vicino. Avevano smontato, ma non volevano bagnare i sacchi a pelo...In qualche modo, saltando sul camper, recupero un po' di sacchetti...in campeggio funziona così, un sorriso di ringraziamento, un arrivederci forse a chissà quando...il cuore che pulsa sempre più forte...le persone sono belle, mi dico...sempre.
...ma il campeggio meno! Lavo tutto, piazzo nell'asciugatrice...ma non si asciuga niente! Un vero disastro!!! Dopo un paio di notti, un po' alterati per l'assistenza del camping, comunque riprendiamo il nostro viaggio per raggiungere e poter fotografare Loch Ness...e magari anche la creatura!
<p align="center"></p>
<p align="center"></p>
Ed eccolo qui, l'immenso e stupendo lago di Loch Ness...bellissimo e da far mancare il fiato! Ci fermiamo nel tragitto per fare queste foto...
Fino ad arrivare in un paese che sorge proprio sul lago ed è completamente dedicato al "mostro"...tutto è a forma di mostro! Visitiamo chiaramente l'esposizione (abbastanza fantascientifica!) relativa a Nessie. Il sole è alto nel cielo e all'ora di pranzo, sarebbe carino fermarsi in un locale, stando all'esterno per mangiare...non trovando posto, ci accomodiamo all'interno...e ragazzi...meno male...nel giro di un quarto d'ora, si aprono le cataratte del cielo! Acqua allucinante, vento impressionante! Noi guardiamo i poveracci che sono costretti a riparare nel locale di corsa e che all'interno ovviamente non trovano un tavolo libero!
Aspettiamo che cali un po' la pioggia e risaltiamo sul camper...diretti a Fort William, meta non semplice da raggiungere...che prevede anche l'attraversamente montano di un passo...ma non ci scoraggia niente!!!
Torna in alto Andare in basso
http://millepetali.forumattivo.com
Alvie
Admin
Admin
avatar

Femmina Cancro Serpente
Messaggi : 638
Compleanno : 29.06.65
Località : Milano
Umore Positivo

MessaggioTitolo: Re: La Scozia   Gio Set 02, 2010 11:10 pm

Arriviamo a Fort William sotto una pioggia torrenziale!!! Le montagne da un lato (piene di nuvole) e dall'altro lato Loch Linnhe (il lago)...stupendo! E' ormai il 10 di agosto ed è anche l'onomastico del mio cucciolo, quindi facciamo qualche programmino per farlo star bene bene bene! Individuiamo un campeggio proprio sul lago...un vero paradiso, ma è stracolmo (troppo paradisiaco, mi dico!), saltiamo sul camper e ritorniamo alle porte di Fort William...in questa località vi era uno stupendo castello che fu però raso al suolo...sopra vi costruirono altro...mannaggia e pensare che ci tenevo a visitarlo! Il panorama attorno ha proprio quel fascino da film...
<p align="center"></p>
Troviamo un supermercato, ci catapultiamo dentro lasciando Lory in camper nella speranza di trovare una torta per il mezzogiorno. Bene, l'unico supermercato senza torte! Che fortuna...Recuperiamo con delle mousse con sopra frutti di bosco...non male mi dico, e lui sicuramente lo apprezza di più non essendo un grande amante dei dolci! La pioggia è incessante e non ci molla un istante! Io ho in camper due sacchi di biancheria che nel campeggio di Inverness non sono riuscita ad asciugare perchè le asciugatrici non andavano...dobbiamo trovare un campeggio!
E lo troviamo, grazioso anche lui...con davanti delle montagne stupende che piano piano scompaiono divorate dalle nuvole.
<p align="center"></p>
I proprietari sono una coppia più o meno della nostra età, molto disponibili e gentili...piazziamo il camper...ci chiedono se preferiamo stare sull'erba o sulla ghiaia...e noi, due volpi decisamente, decidiamo per l'erba! Una risaia ragazzi! Risate a non finire, trasportiamo lo zerbino che solitamente stava fuori dal camper, direttamente nel camper...porto tutto in lavanderia per un ulteriore lavaggio che poi passerò all'asciugatrice...intanto controllo se tutto c'è per il pranzo...coca cola, pesto, panini morbidi, prosciutto, uova...la pasta?!?!?! niente pasta! intanto che io passo dalla sala lavaggi alla sala asciugatura, ricky decide di uscire dal campeggio a piedi (con ombrello) ed andare a cercare un supermercato...ma avendo avuto le istruzioni in un mezzo gaelico, ovviamente si perde nella zona industriale attorno a Fort William...è pieno di industrie di pesce, salmone ed Haddock (merluzzo)...sconvolto, si ferma in una fabbrica e chiede ad un tizio dove si trova un supermercato...questo lo guarda e decide di accompagnarlo, ma non solo, gli dice anche che lo avrebbe aspettato per riportarlo al campeggio. Ma siamo in paradiso davvero allora????
Festeggiamo, e in serata finalmente cessa la pioggia...ripartiamo il giorno seguente diretti a sud...meta? Invereray! E qui comincia un percorso allucinante...strade strettissime (statali!) che fortunatamente in alcuni punti erano facilitate da semafori per poter passare! Cominciamo a salire...sempre più in alto...fino a trovarci in una vallata (veramente è un passo montano) stupenda! Siamo senza fiato...è bellissimo! Siamo nelle Black Mountains!
<p align="center"></p>
Piove a spruzzi...diciamo che non dà fastidio...e procediamo fino a quando un auto ci supera per fermarsi davanti a noi...scende l'autista e si avvicina al finestrino di ricky...dice qualcosa in gaelico...mannaggia non si capisce! Ma ci si accende una lampadina! Le bici sul retro devono essere crollate...ci fermiamo appena possibile....ricky e lory saltano giù e cercano di rimettere in sesto tutto l'armamentario sul retro...io improvviso un picnic dato che gli animi si sono un po' riscaldati (e meno male perchè fuori c'erano se va bene 9 gradi!)...Mangiamo e riprendiamo il viaggio...ed una volta arrivati in alto, cominciamo a scendere...siamo in una zona molto ventosa ed il camper non è particolarmente contento di trovarsi lì...noi ancora meno...! Arriviamo a Tarbet/Arrochar e voltiamo a destra per cominciare un percorso che credo non dimenticherò mai più! Strada microscopica, pulman a raffica, burrone sulla sinistra (mio lato)...vengo assalita da una crisi di risa e comincio a dire stupidate a raffica...cerco di sdrammatizzare...ma che ansia! Però il panorama è davvero unico, abbracciamo Loch Long e poi Loch Fyne che ci accompagna fino alla destinazione...
<p align="center"></p>
Il campeggio è proprio sul lago...una vera meraviglia sia il paesino che il campeggio in cui facciamo per altro amicizia con un nonno del Devon in vacanza con la famiglia...finalmente un inglese!!!
<p align="center"></p>
Non fatevi spaventare dai nuvoloni, non ha piovuto...volevano solo spaventarci!
Piazziamo il camper e giriamo un po' per il campeggio, ben ordinato, un po' d'elite con tutte ste barche...Cena in camper al caldo...
La mattina lasciamo riposare il camper e raggiungiamo a piedi la strada per prendere l'autobus diretto ad Invereray...l'autobus è in ritardo (come sempre)...
Arriviamo ad Invereray e la giornata si apre, comincia a fare caldo e noi siamo vestiti da eschimesi...così cominciamo a togliere un po' di indumenti che chiaramente poi ci teniamo in mano! Visitiamo il castello di Invereray che è ancora attualmente abitato dal Duca di Argyll e tutta la sua famiglia.
<p align="center"></p>
Il castello è magnifico e non ostena opulenza come potrebbe sembrare...scale su scale ne rimaniamo affascinati! Giretto al gift shop per le solite stupidate che non riesco a non comprare...e dopo un po' mi ritrovo con troppe cose in mano ed il bisogno della carta di credito di ricky che mi aspetta fuori con lory...punto il ragazzo dietro al bancone (i due vecchietti erano impegnati), gli mollo tutto in mano e gli dico che sarei tornata immediatamente...al mio ritorno vedo che tutti i turisti vogliono far la foto con questo "ragazzo"...Oh santa pazienza! Ma è il duca di Argyll!!! Che figura...ho visto foto su foto di lui nel castello e non l'ho neanche riconosciuto...prendo il mio pacchettino, pago e timidamente con un sorriso esco...
Visitiamo i giardini del castello...una cura ed un amore che si può notare in ogni angolo!
<p align="center"></p>
Terminata la visita rientriamo in paese e cerchiamo dove mangiare...
Terminato, visitiamo la Torre dell'Orologio...mai fatto così tante scale...e a chiocciola per giunta! Lory saltella come un grillo, io e ricky pensiamo agli anni di sigarette che non ci danno tregua e spezzano il fiato...il vecchietto che gestisce la torre è molto simpatico e cortese, ci racconta delle battaglie a cui la torre ha resistito, dei lavori di restauro...ritorniamo sul bordo lago ed aspettiamo il nostro autobus per rientrare in campeggio...
<p align="center"></p>
Rientriamo stanchi morti...sognando un letto...
E' il 12 agosto...il cielo è senza nuvole e fuori dal camper dopocena, un soffitto di stelle ci tiene compagnia...in fondo al boschetto vicino al camper tre coniglietti stanno mangiando l'erba prima di nascondersi per dormire...e per la prima volta vedo ben tre stelle cadenti! Ma che meraviglia! Ma dobbiamo andare a dormire...domani ci aspetta un lungo viaggio, direzione Edimburgo.
<p align="center"></p>
Torna in alto Andare in basso
http://millepetali.forumattivo.com
Alvie
Admin
Admin
avatar

Femmina Cancro Serpente
Messaggi : 638
Compleanno : 29.06.65
Località : Milano
Umore Positivo

MessaggioTitolo: Re: La Scozia   Gio Set 02, 2010 11:11 pm

Alla mattina tutti in pista alla volta di Edimburgo...decidiamo di puntare un campeggio nei pressi...esattamente a Lilinthgow, perchè ad Edimburgo c'è il festival, la confusione e sicuramente il campeggio vicino alla città è stracolmo...così si parte...di nuovo il tragitto terribile, in cui però sono un po' più rilassata...questa volta sono dalla parte del monte e non del lago! Evvai! Il viaggio dura circa 2 ore e mezza, cominciamo ad infilare autostrade per Glasgow ed Edimburgo (M8), e poi la circonvallazione di Edimburgo. Mio Dio che confusione!!! Ma quanto era bello in mezzo ai monti!! cinque corsie!!! Oddio, ma da che parte si sta? Il tomtom ligio al suo dovere ci guida nel migliore dei modi...e poi l'uscita! Finalmente!! Arriviamo nella cittadina di Lilinthgow e cerchiamo un parcheggio per pranzare, ma è un disastro...infiliamo il parcheggio di un supermercato, ma ad un certo punto ci incastriamo con il camper...e via di retromarcia, con me dietro al camper, che cercavo di evitare un bello strike tra tutte le auto parcheggiate! Sudati (non per il caldo), ma per l'ansia, riusciamo finalmente a trovare un parcheggio...e finalmente si pranza...fish & chips, ma sì! facciamoci del male!!! però è proprio buono e i fritti che loro preparano sono molto leggeri! Faccio un po' di spesa per la sera e la colazione della mattina successiva e, dopo aver chiesto informazioni puntiamo il campeggio...ci affidiamo al tomtom...che ci porta a salire su delle splendide colline, una stradina piccolissima che grazie al cielo ogni tanto aveva delle rientranze per permettere ai mezzi di passare (sì perchè la stradina è ovviamente doppio senso!)...continuiamo a macinare strada su strada e non riusciamo a capire dove ci stia portando...controllo la cartina, le mappe, il tomtom...ed arriviamo in un bosco con alti pini...chiediamo se è possibile sostare e ci accolgono con un sorriso (qualche dubbio?), c'era ancora un solo posto! Non è possibile! una sfortuna sfacciata...
<p align="center"></p>
Il luogo è stupendo...si domina la vallata...un laghetto sotto di noi...il bosco fitto, i cervi, i cerbiatti ed ovviamente...mucche, tori e vitellini...
<p align="center"></p>
Facciamo una bella passeggiata nei dintorni...la malinconia sta un po' prendendo il sopravvento, siamo consapevoli che la vacanza vera e propria sta per terminare. Il caos di Edimburgo ci avrebbe immediatamente catapultato in un nuovo mondo!
Tornati in camper, imballiamo tutto, recuperiamo cose che non ricordavamo di aver portato...porca miseria...mi sto commuovendo, non ha senso...
La temperatura è nel frattempo cambiata, è fresco, ma tutta un'altra cosa dalle temperature a cui eravamo abituati noi!
e così la mattina si parte alla volta di Edimburgo per consegnare il camper all'amico di Gary, un certo John...
Arriviamo al B&B tranquillamente e sistemiamo il camper nel parcheggio dell'albergo...un tantino fatiscente esternamente...ma all'interno è davvero spettacolare! Ci accoglie una gentilissima ragazza che ci spiega tutto quanto, gli orari della colazione, ci consegna la chiave del portone, ci spiega quali autobus prendere per raggiungere il centro...e ci accompagna al terzo piano (!!!)...apriamo la portafinestra...siamo sul tetto...sul tetto di edimburgo! Uno spettacolo unico!
La camera è stupenda, accogliente e ben pulita...non appena vedo il letto mi viene istintivo affermare "finalmente un letto!" e la prima cosa che facciamo dopo aver disfato le valigie è quella di spalmarci sui comodi giacigli...che meraviglia...
Arrivato John e Jane (la moglie, ma che fantasia di nomi!!!) gli consegniamo il camper ed io corro in camera...ora veramente mi si è spezzato il cuore...ma è possibile? quante risate, quanti ricordi, che bella esperienza!
Il pomeriggio dopo aver preso l'autobus (comodo perchè a differenza di Londra, i biglietti li fai direttamente sul bus...ma attenzione a procurarvi monetine! perchè la cartamoneta non è accettata) acquistato un dayticket di 2 Sterline, ci inoltriamo nelle strade magiche di Edimburgo...Ecco Princess Street...il castello...un mercatino (interessante)...ma quanta gente e che caldo!
Musica di cornamuse...gabbiani che volano bassi...una quantità incredibile di artisti di strada, bancherelle...di tutto di più! Ma è festival!!
<p align="center"></p>
abbiamo anche uno pseudo Wallace...che a dire il vero è più piccino di me in altezza!
<p align="center"></p>
si passa attraverso vie strettissime ed una in particolare ci lascia perplessi...dentro ad una nicchia antica e di sasso i visi di un'antica coppia...non si capisce se fosse una piccola fotografia spalmata sui sassi...una decalcomania...insomma, la cosa ci stressa un pochino...non vi dico il nome della via, la dovete trovare voi...il suo ingresso? eccolo...
<p align="center"></p>
Vogliamo organizzarci per un ghost tour (tour dei fantasmi), ma non appena scorgiamo un gruppetto con tanto di guida che lo sta facendo, capiamo immediatamente che è una stupidata per tirar su soldi...sorridiamo e ci allontaniamo...
Siamo stanchi ed accaldati...ci infiliamo in ogni negozio possibile a curiosare...ad acquistare gli ultimi ricordi, le ultime cartoline...e poi ritorniamo in quel del B&B dove davanti scopriamo esserci un ristorantino italiano (più o meno, diciamo...)...pizza non male e concludiamo la serata in camera, stravolti...
Esco sul balconcino per fumare...
<p align="center"></p>
E' uno spettacolo meraviglioso, ed a sinistra in fondo si riesce a vedere anche una fetta di mare...ma quanto mi ha regalato questa vacanza...
Il mattino seguente il programma è già pieno pieno...innanzitutto visita del castello di Edimbugo!
<p align="center"></p>
Torna in alto Andare in basso
http://millepetali.forumattivo.com
Luna
Corolla
Corolla
avatar

Femmina Bilancia Dragone
Messaggi : 261
Compleanno : 19.10.64
Umore malinconica

MessaggioTitolo: Re: La Scozia   Ven Set 03, 2010 6:08 pm

Ma sei tu? che bella! :flower:
Torna in alto Andare in basso
Alvie
Admin
Admin
avatar

Femmina Cancro Serpente
Messaggi : 638
Compleanno : 29.06.65
Località : Milano
Umore Positivo

MessaggioTitolo: Re: La Scozia   Lun Set 06, 2010 10:18 am

no, dai!!! diciamo...un tipo! Laughing Laughing Laughing


Torna in alto Andare in basso
http://millepetali.forumattivo.com
Luna
Corolla
Corolla
avatar

Femmina Bilancia Dragone
Messaggi : 261
Compleanno : 19.10.64
Umore malinconica

MessaggioTitolo: Re: La Scozia   Lun Set 06, 2010 3:49 pm

No no!! sei proprio bella!! lol! lol!
Torna in alto Andare in basso
Alvie
Admin
Admin
avatar

Femmina Cancro Serpente
Messaggi : 638
Compleanno : 29.06.65
Località : Milano
Umore Positivo

MessaggioTitolo: Re: La Scozia   Mer Set 15, 2010 8:27 am

I tre giorni ad Edimburgo ci hanno rubato un po' della pace trovata nella campagna scozzese che continuiamo a ricordare con un po' di nodo in gola, ci è rimasta proprio dentro...la porteremo con noi.
La temperatura è molto più alta e riusciamo a toccare i 23°C! Per noi è una temperatura allucinante! E nel frattempo abbiamo notizie da Milano che il clima si è rinfrescato anche a casa, così siamo belli speranzosi per il nostro rientro.
Il secondo giorno ad Edimburgo puntiamo dritti al castello...è incredibile c'è una fila allucinante per fare i biglietti e così Ricky comincia la coda, io con pacchetti e pacchettini in mano, lory alla ricerca di un bagno...nell'attesa tutti e tre cominciamo a toglierci pile, maglioni, decisamente i giorni precedenti ci hanno fatto diventare dei montanari! Il castello è stupendo, meraviglioso ed immenso! Lo visitiamo tutto, salendo e scendendo scale, cercando di non perderci e di non perdere niente di ciò che avremmo potuto vedere...il museo delle armi (anche se io odio le armi, sicuramente molto interessante), le sale di rappresentanza, le prigioni...le prigioni sono incredibili, ricostruite o meglio lasciate così come erano in passato, ma con l'aggiunta di voci che dovrebbero essere quelle di chi ha vissuto al loro interno...molto inquietante sicuramente!
Pranziamo nel castello, e dopo 4 ore di visita, usciamo e ci riinfiliamo nel caos del festival...
Camminiamo a più non posso e tra giri di bancarelle, negozietti, vien presto sera e dopo aver trovato un ottimo ristorante italiano (con il cameriere napoletano!) rientriamo in camera sconvolti.
Siamo partiti alla volta di Milano il 17 agosto...appena atterrati abbiamo avvertito il caldo allucinante! In macchina (solitamente sono fredolosa), abbiamo subito tarato la temperatura del condizionatore sui 17 gradi perchè non riuscivamo a respirare...in silenzio, siamo ritornati a casa...
Una vacanza strepitosa...
Vi farò avere ogni indirizzo, nominativo...nel caso vogliate provarci anche voi...


Torna in alto Andare in basso
http://millepetali.forumattivo.com
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: La Scozia   

Torna in alto Andare in basso
 
La Scozia
Torna in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Mille Petali :: La Bouganville :: In giro per il mondo-
Vai verso: